Modalità di accesso

accesso agli studi accademici

Per ogni Anno Accademico le iscrizioni al Corso di Studi in Mediazione Linguistica per Interpreti e Traduttori saranno accettate dalle ore 09.00 del 01 febbraio fino alla mezzanotte del 30 dicembre.

MODALITÀ DI ISCRIZIONE ALL'ISTITUTO PER INTERPRETI E TRADUTTORI

L’Iscrizione al corso di studi è regolata dalle vigenti norme in materia di accesso agli studi accademici. Per l’ammissione gli studenti devono essere in possesso di almeno uno dei seguenti Titoli di Studio:

  • diploma rilasciato da Istituti di istruzione secondaria superiore di durata quinquennale, da Istituti magistrali e licei artistici con superamento del corso annuale integrativo, nonché la laurea;
  • diploma rilasciato da Istituti di istruzione secondaria superiore di durata quadriennale presso i quali non sia attivo l’anno integrativo. In questo caso lo studente ha l’obbligo di assolvere lo specifico debito formativo entro il primo anno di iscrizione secondo le modalità stabilite dall’Istituto;
  • titolo di studio conseguito all’estero, dopo dodici anni di scolarità, che consenta l’ammissione all’Università e al corso di studi prescelto nel Paese ove è stato conseguito, come attestato dalla dichiarazione di valore rilasciata dalle autorità diplomatico/consolari (vedasi Circolare del Ministero dell’ Istruzione, dell’Università e della Ricerca - M.I.U.R. - prot. n. 658 del 21 Marzo 2005, consultabile sul sito www.miur.it).

Al fine di garantire un buon rapporto numerico e qualitativo docente/discente, fondamentale per la crescita dell’allievo, l’Istituto Accademico per Interpreti e Traduttori di Trento ha da lungo tempo applicato la strategia del numero programmato. I posti previsti per ogni Anno Accademico sono complessivamente 50 per le immatricolazioni al Primo Anno.

Esclusivamente per chi fosse interessato a fare richiesta della borsa di studio presso l’Opera Universitaria di Trento, il termine ultimo per l’iscrizione è fissato annualmente in relazione alle scadenze dei relativi bandi. Se non ci fosse la possibilità di ottenere una borsa di studio l’iscrizione può essere formalizzata entro il 31 dicembre. Lo studente già in possesso dei requisiti di ammissione che intenda effettuare il trasferimento da altri corsi di studi, verrà ammesso, a seconda del giudizio della commissione competente, con il riconoscimento degli esami sostenuti presso la Facoltà di provenienza.

Per gli studenti già laureati vi è la possibilità di essere iscritti al secondo o al terzo anno di corso, con una abbreviazione di carriera. Il numero di esami che dovranno essere integrati dipenderà dal percorso precedentemente intrapreso, e verrà valutato da un’apposita commissione.

TRASFERIMENTI DA ALTRE UNIVERSITÀ

Gli studenti che provengono da Corsi di studio di altre Università, prima di effettuare l’iscrizione all’Istituto secondo la procedura standard, devono presentare o far pervenire domanda di trasferimento presso la Segreteria Studenti dell’Università di provenienza. In particolare, ai fini della tempestività ed efficacia della domanda di passaggio, gli studenti devono essere in regola con i pagamenti di tutte le tasse e indennità relative ad anni accademici precedenti. Successivamente è necessario presentare presso la Segreteria Studenti ISIT una domanda di Immatricolazione, alla quale dovrà essere allegata la ricevuta della richiesta di trasferimento rilasciata dall’Ateneo di provenienza. Dopo aver ricevuto il foglio di congedo da parte dell’Università di provenienza, la segreteria provvede a informare lo studente sulla delibera adottata dagli organi accademici competenti riguardante gli esami convalidati e l’anno di ammissione. 

STUDENTI STRANIERI

Per gli Studenti comunitari e non-comunitari regolarmente soggiornanti in Italia di cui all’art. 39, comma 5 del decreto legislativo n. 286/1998, come modificato dall’art. 26 della legge 30 luglio 2002, n. 189, l’Iscrizione avviene con le stesse modalità previste per i cittadini italiani. Se in possesso di titolo finale degli studi secondari conseguito all’estero, quest’ultimo deve essere corredato di traduzione ufficiale in lingua italiana e di "Dichiarazione di valore in loco" che può essere rilasciata soltanto dalla Rappresentanza diplomatico-consolare italiana competente per il territorio nel Paese dove il titolo è stato rilasciato.

Gli Studenti non-comunitari residenti all’estero interessati all’iscrizione all’Istituto, devono presentare domanda di preiscrizione presso la competente Rappresentanza diplomatico-consolare italiana nel Paese di provenienza, entro i termini e secondo le modalità stabiliti dal Ministero, con apposita circolare n. 512 del 27 marzo 2007, disponibile nel sito del MIUR. Al termine della procedura ministeriale gli studenti non-comunitari residenti all’estero possono ottenere un visto d’ingresso provvisorio in Italia per sostenere la prova di lingua italiana, il cui superamento è necessario per l’iscrizione all’ISIT. È poi necessario che tutti gli studenti non-comunitari residenti all’estero, una volta giunti in Italia, presentino richiesta di regolare permesso di soggiorno presso la locale Questura.

All’indirizzo www.miur.it è possibile consultare la circolare ministeriale recante le disposizioni in materia e scaricare i moduli allegati necessari.

ABBREVIAZIONI DI CARRIERA E TITOLI EQUIPARATI

Dall’Anno Accademico 2000/2001 è attivo presso l’Istituto Universitario per Interpreti e Traduttori di Trento il servizio di Abbreviazione di carriera. Le persone che abbiano ottenuto il trasferimento da un altro corso di studi e coloro che siano già in possesso di un titolo di studio accademico potranno presentare, contestualmente all’iscrizione, anche una domanda di abbreviazione di carriera. I moduli necessari per presentare richiesta di abbreviazione di carriera si ritirano e riconsegnano presso la Segreteria Didattica dell’Istituto.
Le richieste di abbreviazione di carriera vengono esaminate dal Consiglio di Istituto, che trasmette i relativi riconoscimenti alla Segreteria, la quale provvede a registrare le abbreviazioni di carriera e ad informare gli studenti e le studentesse interessate. È inoltre possibile fare richiesta di valutazione preventiva della propria carriera ai fini dell’iscrizione al Corso di Studi. In particolare la domanda di abbreviazione si riferisce a coloro che si trovano nella condizione di:

  • studenti già iscritti ad altra Università che hanno presentato domanda di trasferimento all’ISIT di Trento;
  • studenti in possesso di un titolo accademico e si iscrivono all’Istituto;
  • studenti in possesso di titoli o attività formativa riconoscibile per la carriera del corso di laurea attivato all’ISIT.

L’anno di ammissione dello studente è determinato dal numero di crediti riconosciuti. Una volta che la pratica è approvata, i crediti riconosciuti sono inseriti nella carriera dello studente.