Riconoscimento legale

Laurea universitaria in mediazione linguistica

L’Istituto Universitario per Interpreti e Traduttori di Trento, alla conclusione del primo ciclo di studi triennale, rilascia titoli di studio equipollenti a tutti gli effetti ai diplomi di laurea rilasciati dalle Università italiane al termine dei corsi afferenti alla classe delle Lauree universitarie L-12 in Mediazione Linguistica. (di cui al D.M. 16.03.2007, si sensi dell’art.4 del D.M. 22.10.2004, n. 270)

L’ultima conferma del riconoscimento dell’Istituto all’istituzione e l’attivazione di corsi di studi risale al 31 Luglio 2003 con pubblicazione del Decreto Ministeriale sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 203 del 02 Settembre 2003 (pagina 43) ai sensi del regolamento adottato con D.L. 10 gennaio 2002, n. 38.

Con l’entrata in vigore della “riforma degli ordinamenti didattici accademici” iniziata con la legge n. 127 del 15 Maggio 1997, e con la definitiva introduzione dei “Crediti Formativi Accademici”, definiti come “la misura del lavoro d’apprendimento, compreso lo studio individuale”, la prosecuzione del percorso formativo apparirà sicuramente più semplice e agevole. 

Ogni attività formativa dà diritto ad una certa quantità di crediti che si ottengono con il superamento di un esame o di un’altra forma di verifica di profitto. I crediti formativi maturati durante il “primo ciclo” di studi permetteranno l’accesso ai percorsi formativi di “secondo livello”, e saranno riconosciuti in tutto il panorama universitario nazionale. Le lauree conseguite con l’ordinamento precedente alla riforma sono equiparate alle attuali lauree specialistiche. 

Infine, vi sono alcune particolarità che contraddistinguono l’Istituto ISIT nel contesto universitario nazionale: in primo luogo le continue esperienze di lavoro a disposizione degli studenti nonché il periodo di tirocinio obbligatorio (costanti richieste pervengono dal mondo delle manifestazioni sportive di alto livello, dall’organizzazione di eventi, da professionisti del settore pubblico e privato con i quali gli studenti si possono cimentare in attività altamente professionalizzanti), in secondo luogo l’offerta didattica dell’Istituto risulta essere completa grazie a: 

  • l’offerta formativa obbligatoria per le prime due lingue viene allargata facoltativamente anche alle altre
  • l’indiscussa professionalità dei docenti scelti tra coloro che risultano essere i migliori professionisti nel settore
  • i linguaggi settoriali gestiti da specialisti
  • il diritto allo studio garantito a tutti gli studenti dalla Provincia Autonoma di Trento con l’erogazione di borse di studio