Progressione negli studi

L’attività didattica complessiva comprende non meno di 1.800 ore, di cui almeno 600 di attività/esercitazioni di laboratorio o di tirocinio. Le attività pratiche possono essere svolte sia all’interno dell’Istituto, in modo autonomo o con la supervisione degli esercitatori, che presso qualificati enti pubblici e privati, italiani o esteri, operanti nello specifico settore oggetto del corso di laurea, con i quali abbiamo in essere apposite convenzioni.

Tali accordi istituzionali possono prevedere anche il coinvolgimento nelle attività formative di esperti appartenenti a tali strutture ed istituti (corsi full immersion, seminari, stage).

Il percorso formativo è suddiviso in insegnamenti/moduli; a ciascun modulo sono stati attribuiti dei C.F.U. (Crediti Formativi Universitari) in relazione alla sua durata e ai relativi contenuti. Ogni credito comporta circa 6/7 ore d’attività didattica d’aula a cui va integrata la parte di lavoro autonomo individuale.

I crediti corrispondenti a ciascuna attività formativa sono acquisiti dallo studente con il superamento dell’esame o di altra forma di verifica del profitto.
La valutazione, che può avvenire per mezzo di prove scritte e/o orali, è espressa in trentesimi con eventuale lode.

Alcuni esami di profitto hanno un vincolo di propedeuticità e possono essere affrontati solo dopo che siano stati superati, anche nella stessa sessione d’esame, gli esami considerati propedeutici.