Storia e mission

Dimensione europea e nuovi profili professionali

figure professionali di alto livello

La globalizzazione dei mercati e l’abbattimento delle frontiere, unitamente al mutamento dei processi lavorativi, presuppone una continua ridefinizione e rimodulazione delle professionalità richieste dal mondo del lavoro. 
In questo contesto si colloca l’Istituto Accademico per Interpreti e Traduttori di Trento, che si pone come obiettivo principale la stesura di un piano di studi adeguato alla preparazione di figure professionali di alto livello in grado di affrontare con successo i repentini cambiamenti cui siamo sottoposti.

L’Istituto Accademico per Mediatori Linguistici di Trento nasce nel 1989 con l’istituzione di un corso biennale, in conformità ai dettati ministeriali, in seguito modificato in un corso triennale. In quell’anno si ponevano le basi per diventare una delle migliori scuole accademiche per interpreti e traduttori d’Italia. Inizialmente il percorso didattico prevedeva il rilascio di un attestato di frequenza al Corso di Traduttore o Interprete di Trattativa. Sempre nel 1989, l’Istituto fa domanda al Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica (M.U.R.S.T) per poter essere inserito nel progetto di sviluppo delle Università come Istituto Accademico per Interpreti e Traduttori.

Nel dicembre 1993 un Decreto Ministeriale (D.M. 28/12/93 M.U.R.S.T.) riconosce all’Istituto lo Status legale per il rilascio di diplomi corrispondenti a quelli rilasciati da qualsiasi Università italiana. Con questo decreto, il Ministro riconosce a ISIT un proprio Ordinamento specifico e il suo piano di studi per la formazione specialistica nei settori della Traduzione e dell’Interpretariato. Con la riforma dei cicli Universitari del 2002 l’Istituto per Mediatori Linguistici ottiene la conferma del riconoscimento legale ai sensi del regolamento adottato con D.M. 38/2002.

In questi anni ISIT ha raggiunto un importante traguardo con la preparazione dei giovani direttamente alla professione, fondendo istruzione e formazione per giungere a una dimensione europea e a un profilo professionale nuovo: il consulente e mediatore linguistico. Il punto di forza di ISIT è l’offerta di elevati standard formativi in grado di garantire il consolidamento di specifiche competenze che gli studenti possono spendere con successo nel mondo del lavoro. 

L’Istituto riscontra sempre una grande soddisfazione tra gli allievi che studiano per conseguire il diploma di laurea in Mediazione Linguistica poiché offre loro strumenti tecnologico-didattici all’avanguardia e docenti che sono al tempo stesso professionisti nel mercato nazionale e internazionale. Inoltre, per garantire dei servizi di alto livello, nel maggio del 2002 ISIT ha ottenuto la Certificazione di Qualità UNI EN ISO 9001 - Ed. 2000 (convertita in seguito con l’edizione 2008) per l’erogazione di corsi di laurea legalmente riconosciuti dal MIUR e per la progettazione e l’erogazione di attività di formazione continua e permanente, con certificato n. IT02/0187. 

LA MISSION DELL’ISTITUTO È QUINDI QUELLA DI ESSERE UNA DELLE MIGLIORI ISTITUZIONI ACCADEMICHE PER INTERPRETI E TRADUTTORI D’ITALIA.